Tric Trac Trac Fran Fran Troc

Ho letto un racconto, probabilmente nessuno a Torino ha mai letto questo racconto, anche se lo possono leggere tutti gratis in via Garibaldi grosso così sugli striscioni luminosi di Luci d’Artista. È impossibile leggerlo, perché le frasi sono a una certa distanza e il ritmo dei passi è troppo lento rispetto al ritmo di lettura. …

In quanto alla Maratona

Poco fa mi ha suonato un testimone di Geova, ponendomi domande quali “lei crede che la sofferenza durerà per sempre?” “Lei crede che la morte può essere annullata da Dio?” Domandare è lecito, rispondere è cortesia, ma le mie risposte non l’hanno motivato a insistere. E sono stato molto gentile, ma gli avrei detto volentieri: …

Sabato Salento San Salvario (il gioco dell’estate)

Il mio nuovo gioco dell’estate ha come unica regola questa equazione: Agosto = Sabato sera. Posta questa condizione temporale (il concetto che il mese delle ferie sia il sabato sera dell’anno è abbastanza intuitivo), il gioco sta nel trovare le condizioni spaziali: ognuno può utilizzare la propria zona di residenza, io lo farò per la …

Il Polo Nord è a sud-ovest

Il Polo Nord è a sud-ovest. Il sud-ovest di questa metropolina è già provincia, potrebbe essere Novara o Vercelli o una qualunque cittadina indicata sui cartelli dell’autostrada che porta a Milano. Un bel giorno mi sveglio e trovo qui davanti le statue di Neve, Gliz e Aster, indimenticate mascotte delle olimpiadi invernali 2006, l’avranno fatto …

Non puoi invecchiare un attimo che la musica ti ha già sostituito con un altro pubblico

Musica per giovani, musica non per me, musica che si vende eppure musica che non si compra, musica che non si tocca, che non mi tocca, musica che # non è un diesis, musica per spot, per spotify, musica per aeroporti e musica per supermercati. Musica giovane, così giovane che potrei essere suo padre. “Padre, …

Addio corso Taranto

Addio corso Taranto, addio lavoro a tempo determinato, addio inverno. Addio periferia di nessun nord. Addio colleghe e colleghi provvisori e indeterminati. Addio traversate da una parte all’altra del globo cittadino. Addio mercato, addio Mercatò. Addio macchinetta del caffè a 35 centesimi, addio mutua. Le file di casermoni giallini e arancio sono identiche e indistinguibili, …

Pensieri sbagliati IX

La copertina sbagliata Quello in copertina non è John Fante, ma un autore inglese che non c’entra nulla (Stephen Spender). Einaudi ha subito ammesso l’erroraccio, lasciando immaginare un ritiro delle copie e un’immediata ristampa corretta. L’editore è dunque riuscito a trasformare la figuraccia in una furbetta mossa di marketing, suggerendo l’idea che le poche copie …