Be here now / Be there then

be here now oasis

Giovedì 21 Agosto 1997. Vent’anni fa esatti usciva “Be Here Now” degli Oasis. Avevo diciassette anni, aspettavo l’evento da mesi. Ho tenuto da parte trentacinquemila lire dalle paghette dei miei. Eravamo in vacanza in un posto sperduto sui monti in val di Susa che si chiama Barcenisio. Mi hanno accompagnato a Susa al negozio di […]

Continue Reading

Roger Waters, nero cancellature, Rosso Floyd

roger waters cancellature

È più forte di me: ogni volta che qualcosa viene ritirato dal commercio, mi affretto a procurarmelo prima che sparisca dalla circolazione. È accaduto con una copertina sbagliata, accade oggi con una “copertina plagiata”. Amo dilettarmi di somiglianze, coincidenze e plagi, per esempio sul sito della Biblioteca Musicale Andrea Della Corte e in mille polemicotti su […]

Continue Reading

Poveri libri arretrati

poveri libri arretrati

Povero libro arretrato. Hai avuto i tuoi giorni di gloria, in bella mostra sugli espositori del megastore, fresco di stampa e sfavillante di colori insieme a tante copie uguali identiche a te. Tu però ti sentivi più copia di tutte, perché eri sull’espositore principale. Eccoli, i giovani libri nel fiore della loro bellezza, ultimi imperdibili […]

Continue Reading

McCartney

mccartney 1970

Chi se ne frega se sono Paul McCartney. Chi se ne frega se suono nei Beatles. Tanto i Beatles stanno morendo. John, da quando sta con la giapponese, si è completamente rincoglionito. George crede ancora a tutte quelle frottole indiane sulla meditazione. Ringo è l’unico con cui si può ancora parlare, ma lui è amico […]

Continue Reading

Bionde

bouchard sharapova bionde bionde

Maria, Eugenie. L’una russa siberiana, l’altra canadese francofona. L’una ariete, l’altra nata sotto il segno dei pesci. L’una glaciale e rigorosa, l’altra matta e scostante. Una sola cosa in comune: bionde. (Anzi forse un’altra: un bulgaro.) Maria Sharapova: il suo culo in copertina del libro fotografico “Tenniste” sulla mia libreria, le sue urla feroci ogni volta […]

Continue Reading

Il Viola

il vile marlene kuntz

“Il Vile” ha un fascino strano, cupo, perverso. Dopo il rosso fiore aperto di “Catartica”, il secondo disco vira sul viola, dentro e fuori. I Marlene Kuntz facevano un disco senza una “Nuotando nell’aria”. Correva l’anno 1996. All’epoca Jack Frusciante era appena uscito dal gruppo, “Hai paura del buio?” degli Afterhours non esisteva ancora. E ora […]

Continue Reading

Borg, Edberg, Wilander

game set match

Il libro giusto al posto giusto. Il posto giusto per questo libro è l’occidente ligure, costiera dove il tennis prospera ed è un way of life. Sanremo sta al tennis italiano come Sanremo sta alla canzone italiana. Io mi trovavo a Bordighera, e la lettura ufficiale dell’estate era “Game set match”: tre parole, tre campioni, […]

Continue Reading

Il mio Natale (è Santo Stefano)

Una strenna natalizia. Un Babbo Natale punx. Una catastrofe di buonumore. I Nemici presentano “Il mio Natale (è Santo Stefano)”. Valga questa canzone come auguri di buone feste! La batteria molto jazzy è di Gio Franco (POST, Ukulele Turin Orchestra). Tutto il resto è suonato da me e Niccolò Bosio che ringrazio enormemente per il lavoro […]

Continue Reading