Piccola storia dell’autotune, da Cher alla Trap

autotune

Ero in sala di registrazione col mio gruppo, erano gli anni zero e si suonava ancora il rock, io in qualità di cantante stavo registrando la voce. Stonavo un po’, ovviamente. Dunque il fonico che ci registrava, cliccando qua e là, ha evocato uno strumento che fin lì mi era sconosciuto: l’autotune. Letteralmente un “auto-intonatore”: […]

Continue Reading

La sufficienza di Noel Gallagher

noel gallagher who built the moon?

Grande Giove! Due futuri paralleli. Le sliding doors del dopo Oasis potevano proporre due storie possibili. Da una parte la conservazione, la restaurazione, la reiterazione delle chitarre e delle melodie semplici e complici anni 90. L’altro scenario: un cambiamento, un’evoluzione verso “dove sta andando la musica”. Entrambe le sliding doors vengono portate avanti, la prima […]

Continue Reading

The right stuff

Nel concerto che non ho visto (la foto è di Andrea Bertocchi che c’è stato e mi informa che ha suonato 5/6 pezzi degli Oasis e il resto brani suoi) Noel tiene il microfono piuttosto basso. Chissà se volutamente, ha un approccio opposto al fratello Liam, che lo appende bene in alto e abbaia all’osso […]

Continue Reading

Dischi 2011

Quanto è adorabile e retrò la parola “dischi” invece che “cd”. Qui chiacchiero alcuni degli album usciti nell’ultimo anno e ascoltati attentamente o distrattamente. Il minimo comun denominatore è il fatto di averli comprati perchè non sono così ggiovane come voi che scaricate tutto e subito tutto scaricate. Attenzione: questo post fa parte di tutto […]

Continue Reading