I titoli più belli dei dischi

i titoli più belli dei dischi

Per esempio, l’autocoscienza disarmante e fulminante di I might be wrong. I Radiohead offrono stimoli infiniti. Quell’Ok computer non era un “ok” di intesa ma era un “ok” di resa, rassegnazione, se vogliamo profetico sul destino della musica mondiale da allora in poi. La bellezza di Piccoli fragilissimi film di Paolo Benvegnù è nel suggerire […]

Continue Reading

Tre concerti che non c’entrano nulla tra loro

(L’unica cosa che hanno in comune è che nessuno di loro ha suonato la mia canzone preferita) Bruce Springsteen Nell’attesa facevamo la ola, come allo stadio, anche perchè eravamo allo stadio. A giugno il sole tramonta tardi e sembra quasi strano che un concerto inizi quando non è ancora buio e oltre il palco si […]

Continue Reading

Tunnel of love

Mio padre aveva questa cassettina originale, ed essendo originale aveva un ingrediente magico: i testi. Ero bambino e capivo poco l’inglese ma l’inglese si impara veramente solo con i testi delle canzoni. “Spare parts and broken hearts keep the world turning around”: ho questo ricordo di me che sul vocabolario inglese/italiano cerco cosa vuol dire […]

Continue Reading