Pensieri sbagliati VI

charlie brown zucca

Ognissanti, ognimmorti

Quando diventerò Papa, invertirò la festività: la ruberò ai santi (1 novembre) per donarla ai morti (2 novembre). Riporto un estratto del mio programma di pontificato

  1. Ogni santo ha già il suo giorno dedicato sul calendario, festeggiarli una volta in più è inutile. Festeggiarli tutti è festeggiarne nessuno. I morti come festività avrebbe (immagino) più senso come occasione di ritrovo delle famiglie etc per il ricordo dei cari etc e in generale di qualcuno che abbia davvero un significato, altro che “i santi”. Ad esempio oggi è santa Lucilla, chi cazz è santa Lucilla? Dovrei onorarla oggi e pure domani? E una fettina di q?
  2. Porporati, avete un bel moralizzarci perché andare in giro vestiti da zucche o da zombie è da idioti: ascolta un cretino, tutti lo fanno perché tanto il giorno dopo è festa (i santi appunto – cfr. punto 1). Dunque spostando la festività di un giorno e rendendo il primo novembre lavorativo si disinnescherebbe anche questa cagata di Halloween. Ci voleva molto?

Ora solare

Continuo la mia campagna per lo spostamento del cambio dell’ora dalla domenica al lunedì. Dormire un’ora di sonno in più la domenica è inutile. Dormire un’ora in più di lunedì salverebbe l’umanità.

Condom

“Supera sei controlli rigorosi”: sta scritto sopra le confezioni dei preservativi, ma in tutto i controlli quanti sono? Fossero sei appunto, tutto a posto. Fossero dieci o venti? Non ci sarebbe da preoccuparsi? E se fossero sette, non so, ma comunque, uno sul momento dice vabbè.

Rigori sbagliati

Martin Palermo, ex attaccante argentino, è anche famoso per aver stabilito il record di 3 rigori sbagliati su 3 nella stessa partita. A fine carriera, ha dichiarato di essersi fatto aiutare da una psicologa, ufficialmente per prevenire un crollo psicologico in seguito al ritiro dal calcio, ma sicuramente di quella partita dei rigori sbagliati avranno parlato a lungo. Martin Palermo non aver paura di sbagliare un calcio di rigore… get a shrink!

E questi?

4 commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.