Dischi 2012 (primo tempo)

     Una mattina mi capita di ascoltare in radio un pezzo che non vi saprei spiegare, oltre che musica è anche aria e luce. Digitando su google parte del testo (in mancanza di Shazam, ognuno ha i suoi metodi!) scopro che è Black Gold, di Esperanza Spalding, bassista e cantante jazz afroamericana il cui ultimo […]

Continue Reading

Zero parcheggio a San Salvario

Vabbè fai tutta via Madama, butta un occhio per vedere se c’è parcheggio, va bene il primo che trovi. Niente. Ficcati nelle viette, può darsi ci sia qualche posto… guarda lì, no è passo carraio… guarda là, no è per gli handicappati… cazzo di handicappati! Vabbè facciamo il giro di corso Marconi. Ecco trovato, anzi […]

Continue Reading

Liberazione al Cinema Vekkio feat. I Nemici

Pop leggero/”leggiardo”: il refuso (sarebbe in realtà “leggiadro”) dà comunque un colore particolare alla definizione. Leggiardo può significare qualcosa molto più di leggione, come un miliardo è molto più di un milione, un testardo è molto più di un testone, un goliardo è molto più di un golione. I Nemici suoneranno alla Festa della Liberazione […]

Continue Reading

Io, la gente e l’agente

Non sono capace a iniziare gli applausi. Gli applausi corali e spontanei partono di solito da una sola persona, che ha il dono del tempo esatto, del “clap” secco e convinto, di un non so che di carisma e trasporto che contagia istantaneamente tutta l’assemblea. Ecco, io non sono quella persona. Il ragazzo che stava […]

Continue Reading

Ligabook

Pasqua 2012: mentre aprivate l’uovo con la sorpresa, mentre il Papa mandava i suoi messaggi urbi et soprattutto orbi, mentre Izzy Stradlin dei Guns n’Roses festeggiava i 50 anni di età, mentre Eli Canalis si rimetteva con Bobo Vieri, mentre il Milan salutava la capolista, mentre usciva un libro fotografico sulle tenniste, io e Niccolò […]

Continue Reading

Vodka, tutorial

C’era una vodka… la vodka, appunto. Apprendo da mio fratello, che si sta interessando di cucina russa, che “vodka” significa “acquetta”, poiché è un vezzeggiativo di “voda”, acqua. Devo dire che a volte nella mia vita ho confuso. Ma una premessa filologica certo non guasta in una dissertazione che vuole essere più evocativa che edonistica, […]

Continue Reading

Guadagnare minuti di salute a Milano

Nelle vie di Milano sono misteriosamente comparsi cartelli e adesivi stradali, genericamente firmati “La Città della Salute”, che invitano le persone a svolgere esercizi fisici utilizzando semplicemente l’arredo stradale. Null’altro so, chissà chi o cosa c’è dietro, naturalmente il mio primo riflesso condizionato tipicamente torinese è equivalso a ipotizzare svariate dietrologie… Il secondo riflesso condizionato […]

Continue Reading

Pimlico

Quell’autunno andò che io e Niccolò ci trovavamo a Londra. Il nostro vagabondaggio per la città era empirico e in balìa della casualità, un pomeriggio ipotizzammo di scendere ad una fermata del tube solo perchè aveva un nome curioso: Pimlico. Pimlico, quartiere abbastanza centrale, è fatto della stessa materia di cui è fatta la noia, […]

Continue Reading

Il diavolo sta nei dettagli

Cantautore e produttore e per brevità chiamato artista, il pugliese Amerigo Verardi è il tipico personaggio per il quale viene utilizzato l’aggettivo “seminale”. Il primo episodio della mia passione a puntate per Verardi risale al 2003, quando suonavo nei .nebbia e aprimmo, anzi “chiudemmo”, il suo concerto a Collegno: in serata suonò lui, e poi […]

Continue Reading

Dagli amici mi guardi Iddio che dai Nemici mi guardo io

I Nemici diventano Nemici alle feste. Le feste quelle solite torinesi nelle case degli studenti, dunque bottiglie di Sangiovese, ragazze Erasmus, pisciare dal balcone, cesso intasato dallo sbocco, limonare, musica con winamp, dovecazzoavevomessolagiacca, e altre amenità. In questo scenario aggiungete me e Lingua d’Oro che, con chitarra e fisarmonica, tracciamo dei percorsi obliqui, fantascientifici e […]

Continue Reading