L’arte di collezionare mosche

l'arte di collezionare mosche

“L’arte di collezionare mosche” è un libro scritto da un entomologo che si è trasferito su un’isola svedese per collezionare mosche. Immaginiamo quindi il ricercatore immerso in giornate quiete, solitarie e oziose, impiegate nella caccia a esemplari della specie dei sirfidi. Questo libro non è né un saggio né un romanzo: diciamo che è la […]

Continue Reading

Roger Waters, nero cancellature, Rosso Floyd

roger waters cancellature

È più forte di me: ogni volta che qualcosa viene ritirato dal commercio, mi affretto a procurarmelo prima che sparisca dalla circolazione. È accaduto con una copertina sbagliata, accade oggi con una “copertina plagiata”. Amo dilettarmi di somiglianze, coincidenze e plagi, per esempio sul sito della Biblioteca Musicale Andrea Della Corte e in mille polemicotti su […]

Continue Reading

Poveri libri arretrati

poveri libri arretrati

Povero libro arretrato. Hai avuto i tuoi giorni di gloria, in bella mostra sugli espositori del megastore, fresco di stampa e sfavillante di colori insieme a tante copie uguali identiche a te. Tu però ti sentivi più copia di tutte, perché eri sull’espositore principale. Eccoli, i giovani libri nel fiore della loro bellezza, ultimi imperdibili […]

Continue Reading

Borg, Edberg, Wilander

game set match

Il libro giusto al posto giusto. Il posto giusto per questo libro è l’occidente ligure, costiera dove il tennis prospera ed è un way of life. Sanremo sta al tennis italiano come Sanremo sta alla canzone italiana. Io mi trovavo a Bordighera, e la lettura ufficiale dell’estate era “Game set match”: tre parole, tre campioni, […]

Continue Reading

Salone del Libro vs. Salotto del Libro

salone del libro

No, non tirerò fuori il solito piagnisteo torinese del “ci portano via tutto” “ci rubano la bici” eccetera. No, non disserterò di meccanismi politici e complotti anche perché non ne so abbastanza, e anche ne sapessi, che palle. No, non prenderò nemmeno in considerazione il noioso discorso del “perché pagare il biglietto per comprare dei […]

Continue Reading

Quello del tennis

Gianni Clerici ha scritto il suo “Open”. A differenza di Andre Agassi, non ha mai odiato il tennis: l’ha vissuto sia come giocatore che come giornalista, ma giornalista non è il termine più esatto, “uno scrittore prestato allo sport” è la definizione che gli appiccicò Italo Calvino e che viene sbrodolata in ogni segnalazione di questa […]

Continue Reading

Autoritratto

Suppongo che ogni pittore un giorno abbia disegnato quello che considera il suo “autoritratto”. Quello di Joe Brainard è scritto a parole. È un pittore e artista americano di cui non conosco nulla e sicuramente si sarà anche autodisegnato qualche volta, ma questo vale come autoritratto, autobiografia, autoanalisi, testamento eccetera direi. Oggi era una bella […]

Continue Reading

Jayber Crow

Vorrei una vita tranquilla, tutto sommato, come quella di Jayber Crow nel paese di Port William. Barbiere, per qualche tempo becchino e custode della chiesa, qualche amico che gira in negozio, qualche occupazione solitaria per ingannare la pigrizia, qualche turbolenza interna su Dio, le donne, una donna. Si dice che l’autore, Wendell Berry, sia libero […]

Continue Reading

La cresta dell’onda

Ho imparato che un libro si può anche abbandonare. Ho regole ferree sulla lettura: mai più di uno alla volta, tutti si iniziano e tutti si finiscono, ogni momento è quello giusto (per il caffè ma anche per leggere). Le ho trasgredite tutte. Ultimamente mi sono portato in giro decine di libri svegli e interessanti mentre […]

Continue Reading