A ovest dell’inferno

Certo non ho alcuna particolare competenza letteraria (il sapere di non sapere evidentemente non mi dona l’avvedutezza socratica di starmene zitto), ma tento lo stesso di spiegare questa raccolta di racconti di tal Jonathan Lethem, le cui trovate sono decisamente bizzarre e fuori di testa, e io non sono ancora completamente uscito dal trip.

Lethem “improvvisa” i suoi racconti in scenari allucinati, quasi lisergici; sento un retrogusto di fantascienza alla Huxley ma non saprei dire come dove quando. Un’odissea alcolica all’interno di un non ben specificato corpo chiamato “La forma in cui siamo”, un circo di gare virtuali in esperienze extrasensoriali (“Come entrammo in città e come ne uscimmo”) e una goffa indagine su un omicidio in un “Videoappartamento”: in ciascuno di questi viaggi e di questi mondi il protagonista si immerge in una incredibile concatenazione di eventi, eppure di una logica a suo modo coerente, con il suo compagno/a di viaggio di turno che a sua volta è un po’ (come dire?) fuori fase.

La parte finale del libro è autobiografica, irresistibile soprattutto quando l’autore racconta le sue ossessioni per i film “Sentieri selvaggi” e “Guerre stellari”, visti compulsivamente decine di volte, il cui imprinting ha sviluppato in lui un legame morboso che ha poco a che fare con un reale apprezzamento artistico. Inoltre un capitolo è dedicato ad un ricordo di gioventù in autostop, quasi a dissacrare le avventure on the road della beat generation, e anche se l’episodio è “vero” appare ugualmente stravagante quanto i racconti della prima parte.

Se posso rovinare la mia pur pessima recensione: se provassi ad associare un disco a questa lettura penserei subito a roba o psichedelica o zappiana, ma anche a qualche vecchia zampata del primo Bugo, un po’ prima del periodo “Dal lo fai al ci sei”, quando era più “ti fai” che altro. Ma questa è fantamusica altro che fantascienza e io sono un po’ fantascemo. Portatemi via…

E questi?

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.